Quanto tempo occorre per trasferire la mia attuale polizza su di una nuova auto?

L’euforia legata all’acquisto di una nuova auto, può molto spesso far subentrare delle incertezze dell’ultimo minuto, riguardo questioni pratiche, come, per esempio, la gestione della polizza assicurativa.
Uno dei dubbi più frequenti è legato alla possibilità di trasferire una assicurazione auto già esistente dal veicolo vecchio a quello nuovo. Questa operazione è assolutamente fattibile ed immediata.
Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, infatti, il passaggio assicurativo è istantaneo.
Recandosi presso la propria agenzia di assicurazione, nel giro di pochi minuti è possibile attuare il trasferimento.

In particolare, per non perdere tempo prezioso ed evitare di dover ritornare presso l’ufficio dell’assicuratore una seconda volta, è bene portare con se tutto il materiale necessario per fare il passaggio assicurativo.
Ecco qui di seguito le carte da reperire e da consegnare nuovamente all’assicuratore:
– il tagliando della vecchia auto, che solitamente si trova esposto nella piccola busta plasticata porta documenti sul vetro della macchina;
– il certificato dell’assicurazione esistente, regolarmente pagato;
– la carta verde.

Quanto tempo occorre per trasferire la mia attuale polizza su di una nuova auto?
Inoltre è necessario comunicare all’assicuratore il tipo di autovettura da assicurare, con i relativi cavalli fiscali, per valutare se la polizza può essere passata alla nuova vettura senza costi aggiuntivi.

Va inoltre consegnato all’assicuratore il libretto di circolazione della nuova auto appena acquistata e che si intende assicurare.
La macchina dovrà ovviamente essere intestata alla stessa persona che possiede la polizza assicurativa da trasferire.
E’ necessario che venga definito e dimostrato, in fine, all’assicuratore la destinazione che subirà la vecchia macchina.
Le casistiche potrebbero essere:
– la vecchia auto viene venduta: in tal caso è necessario essere in possesso dell’atto di vendita da presentare all’assicuratore;
– la vecchia auto viene lasciata alla concessionaria in conto vendita: in tal caso serve una dichiarazione da parte della concessionaria a dimostrazione della sua presa a carico della vettura;
– la vecchia auto viene rottamata: è necessario esibire la ricevuta di avvenuta rottamazione, rilasciata dal demolitore (informazioni utili si possono trovare sul sito www.rottamazioneauto.eu).

Una volta organizzato tutto il materiale, l’assicuratore provvederà a far compilare il questionario di adeguatezza, quindi sarà possibile firmare il contratto.

Se tutto è a posto l’operazione richiede pochi minuti e si è presto abili con il nuovo veicolo.