Orientarsi nella scelta della polizza assicurativa

Cominciate quindi a fare i dovuti confronti fra le varie compagnie. Nelle varie compagnie assicuratrici, e negli ultimi anni tramite i siti internet delle compagnie stesse o di società specializzate, è possibile richiedere preventivi personalizzati e sempre gratuiti. I preventivi hanno durata di 60 giorni dalla data in cui vengono redatti, e valgono per tutte le agenzie della stessa compagnia su tutto il territorio nazionale. Nei vari siti internet delle compagnie – sia tradizionali che quelle online o via telefono – è possibile in qualsiasi momento compilare dei moduli online inserendo i dati anagrafici del proprietario, del veicolo, del contraente e sul proprio attestato di rischio sul proprio bonus-malus,  per ricevere direttamente dei preventivi ufficiali nella propria posta elettronica vincolanti per la compagnia assicurativa ma non per il richiedente stesso che in maniera assolutamente gratuità potrà scegliere il meglior preventivo o rifiutarlo. Oltre ai siti privati, esiste anche il sito dell’ISVAP (www.isvap.it)  che consente di visualizzare tutte le informazioni sulle compagnie assicurative autorizzate ad emettere polizze RC auto, ricavarne gli indirizzi internet, tariffe e condizioni generali.

E’ possibile contrarre una polizza senza essere il proprietario del veicolo da assicurare ?

Si. E’ possibile stipulare una polizza RC auto a vostro nome anche se non siete il proprietario del veicolo. Oltre a questo può essere adottata la classe di bonus-malus del proprietario del veicolo e non per forza quella del contraente. Il contraente può cambiare senza alcun vincolo la propria assicurazione di anno in anno, (salvo le modalità e le tempistiche di disdetta trattate precedentemente).  Oltre a questo è possibile usufruire anche della cosiddetta “Legge Bersani” – che tratteremo nei paragrafi più avanti –  che consente di “ereditare” la classe di merito di un familiare convivente (o propria), in caso di acquisto di una seconda (o terza) auto, nuova o usata.