L’assicurazione auto a rate

Polizza auto a rate è veramente conveniente per il contraente?

A causa degli alti costi delle polizze auto e i continui aumenti che annualmente ci troviamo a pagare, grazie anche alla crisi economica una sempre più vasta clientela sta orientandosi verso determinate compagnie di assicurazioni che offrono la possibilità di frazionare il premio annuo in comode rate mensili, contrariamente a quanto disposto nelle condizioni generali dove è specificato la sua non rateizzabilità.
Questa forma di “gentilezza” che alcune compagnie di assicurazioni ci offre è una vera convenienza per i contraenti, o calcoli alla mano si rivela solo un altro fattore che incide a far lievitare il premio annuo?
Ora se proviamo a stilare un preventivo di polizza auto con i vari frazionamenti, da annuale semestrale o mensile, ci accorgeremo che la convenienza non è poi così reale, infatti, il tasso che la compagnia applica a secondo del tipo di rateizzazione, oscilla dal 3% per quello semestrale, per salire fino al 5% per quello trimestrale, e volendo calcolare in proporzione una rateizzazione mensile arriva addirittura al tasso del 13% circa, supponiamo che il premio annuo sia di mille euro, dilazionandolo mensilmente arriveremo a pagare mille centotrenta euro solo per il capitale più tasse e accessori, ovviamente senza tener conto delle altre spese cui andremo incontro, per la gestione di un conto corrente bancario o carta di credito su cui addebitare le rate.
A conti fatti, nonostante la rateizzazione mensile non sia conveniente molti consapevolmente la preferiscono, piuttosto che pagare subito l’intero importo.