La provincia dove vivo influisce sul premio assicurativo?

Il costo di una polizza auto non è uguale ovunque, infatti gli utenti a seconda della zona in cui risiedono, pagano un premio assicurativo differente anche se i loro profili presentano delle caratteristiche analoghe.
Ad essere maggiormente penalizzati sono i proprietari di auto che vivono al Sud Italia e in particolare in Campania, regione che presenta un’alta sinistrosità e che quindi è considerata a rischio dalle compagnie assicurative. In Campania poi la provincia che ha i premi assicurativi più alti continua ad essere Napoli seguita da Caserta e Salerno.
A pagare di più nelle zone ad alta rischiosità sono anche i proprietari di auto che si trovano nella classi di merito più basse, mentre quelli più penalizzati in assoluto sono i neopatentati che risiedono nelle province in cui si verificano più sinistri.

E’ bene sapere che essendo la polizza Rc auto obbligatoria, nessuna compagnia assicurativa può esimersi dall’obbligo di contrarre, tuttavia, proprio per scoraggiare i clienti che risiedono in provincie a rischio, le compagnie assicurative propongono premi assicurativi elevati.
Al contrario chi ha la residenza in province a bassa sinistrosità può fruire di offerte vantaggiose in termini economici, l’offerta diventa ancora più conveniente nel caso delle compagnie che operano a distanza tramite internet e telefono. In base ai dati diramati dall’Ania la provincia meno cara d’Italia è Aosta seguita da Novara e da Verbania Cusio Ossola, mentre la più cara è Napoli seguita da Caserta e Crotone. http://www.ania.it/

La provincia dove vivo influisce sul premio assicurativo?
In ogni caso, a prescindere dal grado di rischiosità della provincia , dopo che è entrata in vigore la legge sul federalismo fiscale, le province hanno facoltà di aumentare l’aliquota dell’imposta sulle assicurazioni auto fino al 2,5 per cento. L’aumento deciso dalle singole amministrazioni provinciali potrebbe quindi pesare di più in una provincia virtuosa rispetto ad una che si trova nei gradini più bassi della classifica come Napoli e Caserta.
Dato che non tutte le provincie hanno deliberato l’aumento dell’imposta nello stesso periodo è bene verificare se la propria amministrazione provinciale ha già aumentato l’aliquota oppure se questa è programmata per una certa data. Se l’aumento dell’aliquota scatta poco prima della scadenza l’utente può anticipare il pagamento del premio in modo da pagare con la vecchia aliquota.

Per quanto riguarda invece la prestazione che il contraente assicurato deve all’assicuratrice non vi è possibilità di sfuggire alle tariffe più alte se si risiede in una provincia ad alto rischio di sinistri, tuttavia per risparmiare la cosa migliore è quella di chiedere più preventivi, metterli in confronto e poi scegliere la tariffa più conveniente.