Il modulo della disdetta assicurazione auto

Fino al 31 dicembre 2012 chi voleva disdire la propria polizza assicurativa, doveva comunicare alla compagnia (almeno 15 giorni prima della sua scadenza) l’intenzione di non continuare il rapporto contrattuale.

Il modulo di disdetta assicurazione auto andava spedito per fax oppure per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, (a fare fede era il timbro postale). Questo succedeva perché le polizze prevedevano il tacito rinnovo, ossia si rinnovavano automaticamente per l’anno successivo.

Cos’è

Il modulo di disdetta assicurazione auto è una lettera che prevede in oggetto il motivo per cui viene scritto, in questo caso è per “disdetta contratto di assicurazione”. L’assicurato si propone in prima persona con la formula “Io sottoscritto” inserisce il suo nome e cognome e l’intenzione di disdire alla prossima scadenza il contratto in essere con la compagnia assicurativa. Si include il numero di polizza, la marca, il modello, il numero di targa dell’autovettura assicurata. La compagnia assicurativa nel momento in cui riceve la lettera è tenuta a rilasciare al contraente l’Attestazione dello Stato di Rischio entro i termini previsti dalla legge. La lettera viene firmata dal mittente e spedita.

Cosa prevede la nuova normativa

La nuova normativa entrata in vigore con il Decreto Sviluppo presentato dal governo Monti, prevede l’abolizione del tacito rinnovo e di conseguenza la soppressione del modulo di disdetta assicurazione auto.

E’ l’articolo 170 bis ad occuparsi del tacito rinnovo e specifica nel testo che la durata del contratto Rc auto non può essere superiore a un anno e non può essere tacitamente rinnovato. Per quei contratti che sono stati stipulati nel 2012, il divieto di “tacito rinnovo” opera dal 1 gennaio 2013, per tutti i nuovi contratti la validità è immediata.

Con la cancellazione del silenzio-assenso, il contratto alla scadenza si estingue e il contraente è tenuto a stipularne uno nuovo. Così non sussiste da parte sua l’obbligo di comunicare alla compagnia la propria volontà di recedere dal contratto e di conseguenza non c’è il vincolo di darne informazione scritta con il modulo disdetta di assicurazione auto.

A questo punto l’assicurato è libero di scegliere se restare fedele alla stessa compagnia, oppure sostituirla con un’altra che al momento offre condizioni contrattuali più convenienti per lui.

Oggi più di ieri occorre prestare la massima attenzione alla data di scadenza della propria polizza.