I neopatentati hanno bisogno di una loro assicurazione auto oppure possono sfruttare quella dei genitori?

Il tema dell’assicurazione auto è da sempre fonte di malintesi e di diverse interpretazioni; sebbene esista, però, una normativa piuttosto chiara, sono molte le domande che affollano ogni giorno i principali forum su internet.
Per quanto riguarda i neopatentati, bisogna principalmente fare una distinzione tra coloro che utilizzano una macchina non propria, ma magari condivisa dall’intera famiglia e, invece, coloro che possiedono un’auto intestata a loro. Nel primo caso, infatti, il neopatentato non ha bisogno di stipulare una polizza assicurativa a suo nome, in quanto l’automobile risulta già essere intestata ad una diversa persona, seppure lui ne sia un utilizzatore.

neopatentati_limitati

Nel caso in cui, invece, il neopatentato decida di acquistare un mezzo e di esserne il principale guidatore, allora in questo caso è tenuto a sottoscrivere una nuova RC auto a suo nome. C’è senza dubbio da segnalare la presenza di uno specifico decreto, ovvero quello Bersani del 2007, che regola nello specifico la situazione dei neopatentati, al fine di agevolare la sottoscrizione di nuove polizze assicurative, ma senza pesare troppo sulle loro tasche; il Decreto Bersani, infatti, ha apportato diverse novità, ma la principale riguarda senz’altro la classe di merito di tutti colori che hanno da poco preso la patente e che hanno un’età inferiore ai 25 anni. Se prima, infatti, si era costretti a partire dalla classe di merito numero 14 che comportava una spesa annuale più che consistente, a partire dal 2007 è possibile, per tutti i neopatentati al di sotto dei 25 anni di età, acquisire direttamente la classe di merito più bassa di un familiare o di un parente di primo grado tra cui madre, padre, figlio, fratello o sorella, purché convivente al momento della sottoscrizione e purché i mezzi appartengano alla stessa categoria (non è possibile trasferire la classe di merito da un’auto ad una moto).

Per poter usufruire di questo tipo di agevolazione, è necessario recarsi presso una qualsiasi compagnia assicurativa e presentare il proprio libretto insieme allo stato di famiglia e all’attestato di rischio del parente con la classe di rischio bonus/malus più bassa. 
Ecco un paio di link utili:
http://www.assicurazioni-polizze.com/assicurazione/bersani_assicurazioni.html
http://www.assicurazioni-polizze.com/assicurazione/assicurazione_auto_neopatentati.html