È vero che il premio assicurativo diminuisce al crescere dell’età?

Nel caso in cui si intendesse stipulare un contratto di assicurazione, sarà necessario tenere conto di alcune regole e di alcuni consigli.
Solitamente, il premio assicurativo varia a seconda dei diversi dati che vengono inseriti per il calcolo del preventivo.
Uno di questi dati è appunto l’età: a seconda della generalità dell’intestatario della vettura, infatti, sarà possibile che il premio aumenti e diminuisca, soprattutto in ragione dell’età.
Sotto i 26 anni, il premio è particolarmente elevato, in ragione del maggiore rischio che si corre per i sinistri, ma l’assicurazione aumenterà ulteriormente se il minore di 26 anni è anche neopatentato: in questo caso infatti, incorrerà in una serie di limitazioni ulteriori, legate soprattutto alla potenza della vettura, e vedrà un aumento aggiuntivo della polizza auto.
Chi invece supera i 26 anni e non è neopatentato, dovrà sostenere un costo minore, anche se l’età è solo uno dei fattori che determinano l’aumento o la diminuzione del premio assicurativo.
A cambiare infatti l’ammontare della polizza auto sono anche una serie di altre elementi che influiscono in maniera determinante: oltre alla residenza, che potrebbe far raddoppiare il premio assicurativo, anche il luogo in cui la vettura viene custodita. Il rischio sarà infatti maggiore quando la vettura viene lasciata in un parcheggio pubblico, piuttosto che in un garage privato o in un box per automobili.

premio assicurativo

Sarà necessario indicare anche se si intende usufruire di garanzie aggiuntive: nel caso in cui si desideri ottenere anche l’assicurazione furto e incendio, o quella per le calamità naturali, come la grandine, il premio aumenterà notevolmente, anche se, in questo caso, ci saranno vantaggi aggiuntivi.
Da considerare anche il tipo di veicolo: l’assicurazione costerà di più quando l’auto sarà di grossa cilindrata, e quando supererà un certo numero di cavalli, così come influirà, seppure in piccola parte, l’alimentazione. Il modello diesel costerà infatti mediamente un 5% in più rispetto allo stesso modello benzina, metano o GPL.
Per chi volesse confrontare i diversi preventivi delle principali compagnie assicurative che operano in Italia, è possibile consultare i siti www.cercaassicurazione.it e www.assicurazione.it, che, attraverso la comparazione tra decine di assicurazioni, sapranno consigliare la più conveniente.