Disdetta assicurazione auto

A decorrere dal primo Gennaio 2013, disdire una polizza di assicurazione auto è divenuta una prassi abbastanza semplice grazie al decreto di legge 170.bis del diciotto ottobre 2012.

Il decreto prima menzionato in alcuni casi ci solleva anche dall’obbligo, come succedeva fino a qualche anno fa di dover comunicare tramite lettera raccomandata a.r. trenta giorni prima della scadenza contrattuale, la nostra volontà di recedere dallo stesso. In ogni caso per essere tranquilli della corretta procedura da seguire, conviene leggere attentamente il nostro contratto assicurativo e prestare attenzione se nelle clausole contenute appare quella del tacito rinnovo. Chiariamo ora quali sono quelle polizze che la comprendono, e quali no. Le polizze che non comprendono tale clausola nella maggior parte dei casi se non espressamente menzionata, sono quelle stipulate online tramite web o telefonicamente, per cui per questa tipologia le norme di legge prevedono che alla scadenza del contratto (non della rata), il contraente, non sarà tenuto a comunicare alla compagnia assicuratrice la disdetta, poiché la polizza si estinguerà automaticamente alla sua naturale scadenza, contrariamente se vi è inclusa il tacito rinnovo, l’assicurato che intende recedere dovrà comunicarlo espressamente alla compagnia assicuratrice tramite raccomandata con ricevuta di ritorno quindici giorni prima della sua scadenza, per una nostra maggiore serenità, inviamo anche via fax copia della nostra disdetta.

E’ bene notare che il termine di quindici giorni, non va preso in considerazione se la compagnia assicurativa ci chiede una maggiorazione del costo della polizza, che in percentuale risulti superiore al tasso d’inflazione programmato annualmente dal Governo.
Solamente in questo caso specifico potremo disdire la nostra polizza anche lo stesso giorno della sua scadenza, ovviamente sempre con raccomandata a.r.