Cosa succede a guidare senza assicurazione?

Chi possiede un automobile, lo sa bene: bisogna assicurarsi per gli eventuali danni che, durante la guida, potrebbero essere provocati a terzi.
Stiamo parlando della garanzia RC Auto, obbligatoria per qualsiasi veicolo a motore che circola su strada pubblica.

Purtroppo, è sempre più frequente il pericolosissimo fenomeno di “guidare senza assicurazione”.
Tale termine indica due situazioni distinte fra loro: la circolazione senza copertura assicurativa e la circolazione con documentazione assicurativa contraffatta.

Anche senza essere coinvolti in sinistri stradali, la guida senza assicurazione rappresenta di per se una infrazione del Codice della Strada, punibile con una sanzione pecuniaria di importo compreso fra 841 e 3.336 €, nonché con il sequestro del veicolo (art. 193 del nuovo Codice della Strada).
Non solo, anche se il veicolo è posteggiato (e non utilizzato) lungo una strada pubblica deve essere coperto dall’assicurazione, altrimenti anche qui si rientra nella fattispecie di reato.

Diversa ipotesi (e maggiore tolleranza) verso chi circola senza copertura assicurativa, ma perché è da poco scaduta.
Dalla data di scadenza fino al quindicesimo giorno successivo si è ancora coperti dalla polizza scaduta e, in caso di controllo, non si è soggetti ad alcuna sanzione.
Dalle 24 del quindicesimo giorno successivo alla data di scadenza della polizza e fino ai 15 giorni successivi, si è soggetti a una sanzione, che però è ridotta del 75%. Eguale trattamento è riservato a coloro che entro 30 giorni dalla contestazione rottamino o dimostrino di voler procedere alla rottamazione del veicolo.
Tolleranza zero, invece, dal 30simo giorno successivo alla data di scadenza della polizza: si rischia sia la sanzione pecuniaria che il sequestro del veicolo, ai sensi dell’art. 193 del Codice della Strada.
Inoltre, il veicolo deve essere sequestrato. Entro i 60 giorni successivi al sequestro, c’è l’obbligo di pagamento del premio della polizza per sei mesi e della sanzione amministrativa. In caso di inadempimento, il veicolo sarà soggetto a confisca.
Per il dissequestro occorre anche liquidare i costi di prelievo, trasporto e custodia del veicolo.

A pene decisamente più severe vanno incontro coloro che guidano con documenti assicurativi contraffatti.

Oltre alla sanzione pecuniaria dell’art. 193 del Codice della Strada (da 841 a 3.336 €), è prevista la confisca obbligatoria del veicolo. Chiunque falsifica documenti assicurativi è soggetto alla pena accessoria di sospensione della patente di guida per 1 anno.

Da ultimo, se si è coinvolti in un sinistro con veicoli non coperti da assicurazione, il risarcimento del danno subito può essere richiesto al Fondo di Garanzia per le vittime della strada.

www.preventivoassicurazioniauto.com:

small business loans instant cash loans business loans