Cosa devo fare con la mia assicurazione auto se prevedo di stare lontano da casa per un lungo periodo di tempo?

La RCA è obbligatoria, ma, in taluni casi, è possibile sfruttare alcuni accorgimenti per ammortizzare la spesa della polizza. In particolare, per quegli automobilisti che possiedono un’automobile con regolare contratto presso un’agenzia assicurativa, ma che non fanno uso frequente dell’automobile o sono costretti ad essere via per periodi prolungati di tempo, c’è un’ottima soluzione: sospendere la polizza.
La sospensione della polizza è altresì scelta ottimale per coloro che ad esempio hanno intenzione di cambiare auto, potranno così mantenere intatti i propri privilegi e assicurazioni.
Per coloro che in anticipo sono a conoscenza di un periodo di inutilizzo dell’auto, possono per legge richiedere alla compagnia assicurativa di sospendere temporaneamente la polizza civile. Il periodo minimo per richiedere tale procedura è di tre mesi fino ad un massimo di un anno. Questa procedura è un diritto dell’assicurato, non è un extra, né tantomeno un atto di cortesia a discrezione dell’assicurazione, pertanto tutti possono richiederla.


Come fare? Semplice. Basterà inviare un fax o una raccomandata con ricevuta di ritorno alla compagnia presso cui si è assicurati, chiedendo appunto la sospensione temporanea della polizza, facendo riferimento alla conoscenza dell’impossibilità di circolare senza e delle eventuali pene. Bisognerà inoltre disporre i propri dati anagrafici, il numero della polizza, e infine attendere.
Sarà la compagnia a convocare in sede l’interessato e a rilasciare il tagliando che ufficialmente dichiara la sospensione dell’assicurazione. Molto spesso però, tali procedimenti, non sono così rapidi, quindi è bene decidere prima e avviare la procedura in tempo, onde evitare possibili problematiche.
Alcune compagnie inseriscono delle restrizioni, in particolare si è riscontrato l’uso comune di richiedere una validità residua di tre mesi per garantire al richiedente questa sospensione. Questa procedura in pratica consente di bloccare temporaneamente il premio già pagato alla compagnia, al termine del periodo partirà di nuovo il conteggio al cui termine sarà versato nuovamente il saldo. È bene ricordare che nel momento in cui si sospende una polizza auto, per nessun motivo è possibile circolare su strada, in parcheggio o aeree di diverso tipo. Violare tale legge è reato e prevede una multa di 714 euro, pari quindi alla multa fatta a coloro che circolano senza assicurazione. Una piccola nota aggiuntiva: i veicoli in leasing o con finanziamento in atto, non consentono di applicare la suddetta procedura per il congelamento della polizza.