confronta assicurazioni

L’offerta nel settore assicurativo è ampia ed articolata e questo è uno dei motivi per cui la maggior parte delle persone quando si accinge a stipulare una polizza si trova in difficoltà in quanto l’unico elemento che viene considerato è quello relativo all’entità del premio, mentre l’aspetto che riguarda le condizioni contrattuali viene spesso sottovalutato.
Tuttavia adottando opportune accortezze, è possibile comprare meglio spendendo di meno a condizione che l’utente investa una parte del suo tempo per confrontare le varie offerte di prodotti assicurativi di questa o quella compagnia.

Data l’imponenza dell’offerta assicurativa è quasi impossibile fare un confronto analitico tra le centinaia di compagnie operanti nel mercato italiano, ma può risultare particolarmente utile fare un confronto tra le compagnie che operano a distanza e quelle tradizionali che utilizzano una rete di agenti presenti sul territorio.

Il numero delle compagnie online/telefoniche che opera sul mercato italiano non supera il numero di dieci, di contro le assicurazioni tradizionali sono centinaia anche se il mercato assicurativo, pur essendo frazionato in una miriade di agenzie, è di fatto stato conquistato da Allianz, Generali e Sai-Fondiaria. Le tre compagnie citate operano anche online attraverso dei brand noti come Genertel (Generali), Dialogo (Fondiaria-Sai) e Genialloyd (Allianz), è utile pertanto fare un confronto “in famiglia” tra i prodotti assicurativi offerti attraverso due differenti canali distributivi.

La prima differenza che risulta dal confronto riguarda la disdetta, tutte le compagnie assicurative a distanza non prevedono il tacito rinnovo, le medesime compagnie che operano invece nel canale tradizionale prevedono che la disdetta venga inviata almeno 15 giorni prima della scadenza del contratto fatto salvo il diritto da parte dell’assicurato di non rispettare tale termine qualora l’aumento proposto dalla compagnia sia superiore al tasso di inflazione programmato.

confronta assicurazioni

Un’altra differenza che si rileva dal confronto tra i due “gruppi” di assicurazioni riguarda l’entità del premio, nelle compagnie assicurative a distanza non sono presenti i costi di caricamento relativi all’intermediazione. La differenza tra i premi proposti dalle assicurazioni tradizionali e quelle online è facilmente rilevabile dal preventivatore unico dell’Isvap o da uno dei numerosi preventivatori resi disponibili dai vari broker assicurativi presenti in rete.
Le compagnie assicurative dirette, sotto questo aspetto, offrono delle tariffe mediamente più basse nell’ordine del 30/40 per cento rispetto a quelle tradizionali.
La differenza tra i due gruppi si annulla nel caso in cui il proprietario conducente sia residente al sud in zone ad alta sinistrosità come, ad esempio, la Campania oppure se non è un guidatore virtuoso.

Una delle differenze che più risalta tra i due gruppi di assicurazione riguarda le modalità di contatto: le assicurazioni a distanza hanno nella maggior parte dei casi un numero verde dedicato che funziona anche con i cellulari, per quelle tradizionali bisogna invece comunicare con tanti numeri di telefono a tariffazione normale quanti sono gli agenti.

Ultimo aspetto, ma non meno importante riguarda la chiarezza delle informazioni fornite: tutte le assicurazioni che operano a distanza rendono disponibili online i fascicoli informativi che contengono le condizioni contrattuali, le assicurazioni tradizionali invece nella maggior parte dei casi consegnano il fascicolo informativo solo dopo che è stata sottoscritta la polizza.