Come risparmiare sull’assicurazione auto

Risparmiare sull’assicurazione auto non è difficile, e per farlo basterà seguire alcune semplici e chiare indicazioni.
Prima di tutto, bisogna confrontare le diverse opportunità che il mercato offre: guardando sui siti delle diverse compagnie assicurative sarà possibile accedere agli strumenti di calcolo del preventivo, e da qui avere subito chiara l’idea di quali vantaggi ogni assicurazione offra, quale sia la più conveniente, e quale sia la più adatta alle proprie esigenze.
Ovviamente, per far sì che il confronto sia chiaro e completo, è fondamentale inserire in ogni calcolo gli stessi dati, per evitare errori o imprecisioni.

Una volta effettuati i diversi preventivi, si disporrà di una vasta scelta per decidere il più adatto, ma bisognerà anche capire se una convenienza di poche decine di euro sia giustificata oppure comporti una copertura minore e quindi un vantaggio solo relativo.
A far aumentare la polizza auto sono molti elementi, quindi è probabile che chi rientra in alcune particolari categorie veda un innalzamento notevole dell’assicurazione rispetto a chi invece è escluso da queste categorie. Sono considerati particolarmente a rischio i neopatentati, soprattutto se con età inferiore ai 26 anni, ma l’assicurazione aumenta anche in caso di residenza in una grande città, oppure nel caso in cui l’auto venga lasciata spesso in un luogo incustodito. A far cambiare l’ammontare del premio assicurativo sono poi anche altri criteri, come il sesso (l’uomo paga un 5% più della donna), la cilindrata della vettura e l’alimentazione della vettura stessa.

L’età influisce molto perché viene considerato generalmente più inesperto un guidatore che ha una regolare licenza di guida da poco tempo; mentre la residenza conta perché nelle grandi città il tasso di criminalità è più alto.
Lo stesso accade per il luogo di custodia del mezzo: pagherà meno un’auto che viene lasciata in un box privato o in un garage rispetto ad un’auto che rimane spesso all’aperto e senza nessuna sorveglianza. Il sesso influisce poi perché, secondo le statistiche, le donne causano meno incidenti rispetto agli uomini, mentre la cilindrata comporta un premio più alto se più alta. L’alimentazione infine, benché abbia un’incidenza minima, vede prezzi generalmente più alti per le auto diesel rispetto alle altre.