Come possiamo ridurre la probabilità di incidente per i neopatentati?

Una delle urgenze più impellenti che interessa tutti i conducenti di auto, indipendentemente dall’età anagrafica, è quella della formazione alla guida. Gli attuali corsi che si svolgono presso le scuole guida non sono infatti sufficienti per preparare i conducenti al rischio e per prevenire gli incidenti stradali.
La necessità di formare conducenti che non abbiano solo una preparazione teorica e pratica, è stata affrontata dall’Unione europea che ha sollecitato i Paesi membri ad adottare idonei provvedimenti per quanto riguarda la formazione complementare alla guida al fine di ridurre il numero di incidenti.
In particolare, per quanto riguarda la categoria dei neopatentati, è necessario che la formazione non si fermi alla sola preparazione per l’esame di guida ma che vada oltre l’acquisizione delle semplici abilità tecniche; in altri termini è importante che i neopatentati sviluppino uno stile di guida prudente in modo da ridurre la probabilità di essere coinvolti in incidenti stradali.
prevenire incidenti
In Italia, a differenza di altri paesi europei come ad esempio Austria e Svizzera, i corsi di formazione e di aggiornamento alla guida per i neopatentati, non sono obbligatori, tuttavia sono diverse le istituzioni locali (provincie e comuni) che organizzano dei corsi per la guida sicura e riservati a chi ha preso la patente da poco. Tuttavia si rileva che queste iniziative non sono presenti in tutte le regioni italiane e in ogni caso, anche quando vengono attivate, sono sporadiche ed episodiche.

Oltre alle iniziative citate, un neopatentato può partecipare a uno dei corsi organizzati dall’Associazione Nazionale per la Sicurezza Stradale (A.N.P.S.S.) che ha come obiettivo principale quello di promuovere la sicurezza stradale attraverso la formazione, la responsabilizzazione e l’informazione.
In Italia vi sono diversi centri di guida sicura affiliati all’A.N.P.S.S., per avere maggiori informazioni sugli indirizzi, si consiglia di consultare il sito internet al seguente indirizzo: http://www.anpss.it/elenco.html.

Per quanto riguarda la prevenzione, invece, diverse compagnie assicurative hanno aderito all’iniziativa denominata “Patto per i giovani” promossa dall’Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici, dal Ministero dell’interno e da diverse associazioni di difesa dei consumatori.

Tra le diverse compagnie che hanno aderito all’Iniziativa, si segnala Zurich Connect che ha concepito un’assicurazione r.c auto denominata “Polizza Patto per i giovani” in base alla quale il contraente assicurato si impegna a rispettare un decalogo in cambio di condizioni economiche di miglior favore relativamente al premio da pagare.

Per conoscere nel dettaglio il prodotto assicurativo citato e “le 10 principali regole che salvano la vita alla guida dei veicoli” si consiglia di visitare la pagina internet dedicata:

http://www.zurich-connect.it/presentation/pdf/Regole-Patto-per-i-giovani.pdf