Assicurazione: diritti e doveri

Diritti e Doveri dell’assicurato

In qualsiasi strada e autostrada italiana possono circolare solo i veicoli a motore provvisti da regolare assicurazione RC auto rilasciata dalle agenzie di assicurazione abilitate. E’ altresì obbligatorio da parte dell’automobilista esporre in maniera visibile all’esterno il contrassegno dell’assicurazione rilasciato dall’agenzia; oltre a questo occorre mantenere all’interno del veicolo anche il Certificato di assicurazione che deve poter essere visionato su richiesta della polizia. Non si adempie a questo primo fondamentale obbligo e il veicolo non è assicurato, si incorre nel sequestro del veicolo con annessa sanzione prevista dal Codice della Strada.

Altro dovere dell’assicurato è quello di presentare valida e veritiera documentazione all’assicurazione per la determinazione della propria classe di merito: carta di identità, attestato di rischio, certificato di proprietà del veicolo e patente. Tutti i documenti devono risultati validi alla data della stipula del contratto di assicurazione e assolutamente veritieri: in caso contrario l’ISVAP, su richiesta dell’assicurazione,  procederà alla rettifica con i conseguenti correttivi tariffari.

L’assicurato è libero di dare disdetta dell’assicurazione alla scadenza annuale, nei termini previsti dalla legge e dal tipo di assicurazione contratta. Se con tacito rinnovo occorre inviare almeno 15 giorni prima della scadenza,  una Raccomandata alla compagnia con la volontà di non sottoscrivere il prodotto anche per l’anno venturo.

 

Diritti e Doveri delle compagnie di assicurazione

Anche le compagnie assicurative hanno degli obblighi nei confronti dei contraenti. Innanzitutto non possono rifiutarsi di prestare l’assicurazione RC auto ad un automobilista che ne fa richiesta rispettando le clausole, la documentazione veritiera richiesta per l’attribuzione della classe di merito (attestato di rischio, documenti di identità e patente) e le tariffe prestabilite dalla stessa; in questo caso le compagnie potrebbero incorrere in pesanti sanzioni da parte dell’ISVAP, l’organo di controllo delle assicurazioni che può essere contattato anche direttamente dagli automobilisti per effettuare dei controlli sulla correttezza delle agenzie dia assicurazione.